Profile

Layout

Menu Style

Cpanel
  • Quattrogatti.info si ferma qui. Lanciamo un bando affinché altri possano continuare

    • Le proposte potranno disporre di un budget massimo di 2.500 Euro.
    • Devono essere inviate a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 29 febbraio 2016. Annunceremo i progetti vincitori sul nostro sito entro fine Marzo 2016.
    • Alleghiamo una versione dettagliata del bando a questo LINK

    Tra il 2008 e il 2015, Quattrogatti.info ha riunito più di 40 scienziati sociali e creativi digitali per fornire un servizio d’informazione analitica su temi economici, politici e sociali cruciali per l’Italia, che fosse rigoroso ma allo stesso tempo comprensibile a tutti.

    Portato avanti su base volontaria ed in aggiunta ai nostri normali lavori, abbiamo ricevuto numerosi ringraziamenti ed elogi dai nostri lettori per essere riusciti a combinare rigore, chiarezza e formati multimediali. Abbiamo inoltre ottenuto visibilità su vari quotidiani nazionali e vinto bandi internazionali in supporto di iniziative giornalistiche.

    A fine 2015, però, Quattrogatti.info ha preso la difficile decisione di chiudere la sua attività. Abbiamo dovuto prendere atto dell’impossibilità di onorare pienamente la nostra mission lavorando solo su base volontaria e nel poco tempo libero a disposizione.

    Ciononostante, sogniamo ancora un modo diverso di diffondere ed usufruire dell’informazione. Abbiamo quindi deciso di dedicare ciò che rimane delle nostre risorse finanziare per dare supporto ad un progetto che condivida i nostri obiettivi e valori. Così nasce questo bando.

    Invitiamo a fare domanda qualunque organizzazione che:

    • miri a fornire informazione chiara, indipendente e rigorosa su temi economici, politici e/o sociali cruciali per l'Italia e non solo, che risuoni nel dibattito pubblico e contribuisca a migliorare il processo di policy;
    • aiuti i cittadini a migliorare la loro comprensione delle questioni di attualità socio-economica e dei meriti di possibili interventi di policy;

    Questi criteri vanno intesi nel senso più ampio possibile. Incoraggiamo iniziative informative di vario tipo a fare domanda, come per esempio: giornalismo tradizionale, citizen journalism, inchieste, film documentari e video, data journalism, fact-checking, webapp e app per cellulari ecc.

    Un caro saluto,

    Quattrogatti.info

Il "Cheating" nelle scuole italiane: chi imbroglia?

Il cheating in Italia: quanti ragazzi imbrogliano a scuola? Dove, chi e quando? Quali sono le conseguenze? Alcune ipotesi ottenute grazie a un’analisi dei dati INVALSIIl cheating – ovvero quando i ragazzi copiano a scuola – rappresenta un fenomeno sia pedagogico che etico. Possiamo capirlo meglio grazie a un'analisi statistica dei dati INVALSI. Rileviamo che il cheating è altamente concentrato nel Meridione e correlato con uno scarso benessere socio-economico e risultati accademici peggiori. Diminuire il cheating potrebbe contribuire a un sistema scolastico più efficace e a una maggiore meritocrazia.Si ringraziano Marcello Dei (Università di Urbino), Stefania Pozio (INVALSI) e Marcello Newman per i commenti ed i suggerimenti ricevuti.

Immigrazione: Risorsa o Minaccia?

In Italia tutti parlano di immigrazione, ma la conoscenza generale del fenomeno passa spesso attraverso una serie di idee preconcette e casi di cronaca non rappresentativi, sebbene a forte impatto mediatico. Ma è vero che gli immigrati rubano il lavoro agli italiani e ne fanno abbassare i salari? E' vero che hanno fatto aumentare la criminalità?

Venti anni di lotta all'evasione

Venti anni leggi contro l'evasione in un'infografica!

Mercato del lavoro: Articolo 18 - tra tabù e riforme

La modifica dell’articolo 18 è il punto della riforma del mercato del lavoro portata avanti dal Governo Monti che sta generando maggiori discussioni e scontri . Cerchiamo di capire che cosa dice esattamente l’articolo, come protegge i lavoratori, quali sono i suoi effetti sul mercato del lavoro, ed, infine, quali sono le proposte di modifica sul tavolo del Governo.   Si ringraziano Stefano Liebman (Universita’ Bocconi) e Tommaso Frattini (Universita’ Statale Milano) per i commenti ricevuti

La Crisi dell'Euro parte seconda: le politiche di salvataggio

La crisi dell'euro: Parte seconda (le politiche di salvataggio) from Quattrogatti.info Le politiche per salvare l'Euro: la BCE from Quattrogatti.info La crisi dell'Euro e le politiche di intervento: il ruolo delle banche from Quattrogatti.info La crisi dell'Euro: le politiche dei singoli stati membri from Quattrogatti.info L'Unione Europea, la Banca Centrale Europea, il sistema bancario ed i singoli stati nazionali sono gli attori protagonisti della crisi dell'Euro. In questa presentazione di Giuseppe Berlingieri e Fadi Hassan vediamo cosa hanno fatto, e cosa potrebbero fare, questi vari attori per risolvere la crisi del debito, evitare una crisi finanziaria e far ripartire la crescita economica.   Ringraziamo Francesco Caselli (London School of Economics) e Francesco Daveri (Università di Parma) per i commenti ricevuti.  

Ultimi articoli

Sabato, 11 Ottobre 2014 16:46

La PESC dell'Unione Europea: un'introduzione

Venerdì, 05 Settembre 2014 08:32

Il "Cheating" nelle scuole italiane: chi imbroglia?

Twitter - _quattrogatti

Aiutaci a crescere

Il nostro progetto è senza alcun fine di lucro e ogni piccolo contributo è prezioso e può fare una grande differenza...

 
 
Sei qui: Home